Frutti Esotici

I frutti esotici dalle migliori proprietà: la top10 da tenere a mente!

Tempo di vacanze, tempo di viaggi, di culture e di cibi esotici… chi avrà la fortuna di andare lontano potrà sperimentare piatti e frutti esotici. Si, davvero una fortuna, perchè molti frutti tropicali difficilmente reperibili in Italia, sono invece molto popolari ed apprezzati in culture orientali, in Africa, o tra i Latinos… non solo per il loro sapore ma anche per le innumerevoli proprietà nutritive che regalano!

Proviamo quindi a scoprire quali sono i frutti esotici dalle migliori proprietà in tutto il mondo in una gustosissima Top 10!

  1. Mangostano

E’ sempre lui, il Re dei frutti: per chi non lo conoscesse il mangostano è un piccolo frutto piccolo dalla scorza violacea e con polpa morbida e bianca.
E’ popolare in tutta l’Asia, ma è nativo delle isole della Sonda e Molucche, in Indonesia.
Il sapore ricorda vagamente quello degli agrumi, con note dolci simili alla pesca, ma la polpa è molto più morbida, quasi cremosa.
Perchè in cima alla Top10? Perchè è ricchissimo di antiossidanti, è il miglior frutto per combattere lo stress ossidativo!
Ma non solo, il mangostano ha inoltre potenti proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche ed antisettiche.
Alcuni scienziati pare stiano studiando probabili effetti benefici nella nella riduzione del rischio di malattie come leucemia e cancro.
Una leggenda metropolitana vuole che fosse il frutto preferito della Regina Vittoria D’Inghilterra, mica male!

  1. Starfruit

Lo dice il suo nome, si tratta di una vera star, e non solo perchè le sue fette prendono la forma di una stella, ma anche perchè questo frutto giallo-verde e dalla buccia commestibile è il maggior integratore naturale di potassio: aiuta a mantenere la pressione a livelli ottimali ed è un toccasana per gli sportivi.
Non solo, questo frutto coltivato in Brasile ed in Polinesia (e chiamato anche Carambola) è una grande fonte di vitamina, uno stimolante delle funzioni immunitaria ed un antinfiammatorio naturale.
Se mangiato solo può risultare amarognolo, provatelo all’interno di un’insalata mista, o versate le fettine in un barattolo di yogurt, sarà una delizia.

  1. Avocado

Si potrebbe scambiarlo per vegetale, ma si tratta di un frutto esotico a tutti gli effetti, con innumerevoli proprietà non certo un frutto qualsiasi!
E’ stato dimostrato che l’avocado gioca ha il potere di ridurre il colesterolo. Inoltre è ricco di acido folico, che può prevenire alcuni tipi di difetti di nascita, è dunque indicato per le quasi mamme e per chi soffre di colesterolo alto.
L’avocado viene spesso unito ad un’insalata mista, e non a torto: unendo l’avocado ad altre verdure, si assorbono molte più sostanze nutritive di quanto si potrebbe ottenerne mangiando solo le verdure.

  1. Mango

Vi svelo un segreto: un unico mango conterrà la metà della tua dose raccomandata giornaliera sia di vitamina A che di vitamina C, così come un buon apporto di vitamine B, omega-3, acidi grassi, polifenoli, beta-carotene, e … beh, forse avrei fatto prima ad elencare i nutrienti che questo dolcissimo frutto asiatico non contiene!
Per fortuna, pur essendo un frutto tropicale del sud-est asiatico, lo si comincia a trovare abbastanza frequentemente anche nei mercati italiani, anche se spesso lo troviamo ancora duro ed acerbo… il trucco per una maturazione veloce che conservi tutte le sostanze nutritive? Immergere il mango, completo di buccia, per qualche secondo in acqua bollente.

  1. Frutto della passione

Chiamato anche Maracuja, si tratta di un piccolo frutto a forma di uovo contenente semi commestibili ed una polpa succosa. Solo la polpa interna ed i semi, di colore arancione e verde, sono commestibili.
La polpa è una grande fonte di fibre, antiossidanti e fitosteroli che riducono i livelli di colesterolo nel sangue, il frutto contiene anche una gran quantità di vitamine C ed E.
Ma come si mangia? Non cercate di prenderlo con le mani, semplicemente tagliatelo in due, e raccogliete la polpa con un cucchiano per mangiarlo da solo o unito ad una tazza di macedonia.

  1. Dragonfruit

Questo frutto dall’aspetto esotico si trova spesso nei negozi di alimentari asiatici, è famosissimo infatti un tutto l’estremo oriente; è facile da riconoscere grazie al suo colore rosa intenso, ed alla sua forma ovale ricoperta da punte verdi.
All’interno la polpa può essere rosa o bianca, ed è disseminata di piccolissimi semi neri, anch’essi commestibili.
Questo frutto è ad alto contenuto di vitamina C e fibra alimentare, è utilissimo quindi per rafforzare e dare energia all’organismo, e per migliorare le funzioni digerenti, aiutandoci anche a diminuire la sensazione di appetito.
Essendo morbidissimo è perfetto per essere frullato.

  1. Bacche di Acai

Sono piccolissimi frutti violacei, molto simili ai mirtilli nostrani. Sono molto pubblicizzati come aiuto per dimagrire, ma in realtà sono ancora più validi come antiossidanti, del resto un po’ come tutti frutti scuri, nelle colorazioni dal rosso al viola.
Le bacche di Acai in particolare sono ricche di antociani, le stesse sostanze che troviamo -in quantità minore- nel vino rosso.
Questo frutto esotico proveniente dal Brasile, è anche da sempre amato dai popoli del Rio delle Amazzoni come fonte di proteine, fibre, omega 6 e 9.

  1. Guava

Il Guava è un frutto dalla buccia verde commestibile con una polpa interna molto brillante dal color salmone. Anche i semi sono commestibili e il suo sapere è spesso descritto come uno strano incrocio tra pere e fragole.
Abbiamo detto che anche la buccia è commestibile, è questo è un fatto non trascurabile poiché è proprio la scorza a fornire fino a cinque volte l’apporto di vitamina C di un’arancia, sorprendente!
Inoltre il Guava è ad alto contenuto di fibra alimentare, presente soprattutto nei semi, e di luteina, un carotenoide importante per la salute degli occhi, nonché di potassio, fibre, calcio e ferro.
Insomma, basta addentare un Guava come se fosse una mela, e levarsi il medico di torno!

  1. Durian

Il Durian è il frutto nazionale malese, è essenzialmente stagionale ed è ritenuto molto pregiato dagli abitanti del luogo.
Non a torto, poiché ha un ricco contenuto di fitonutrienti, antiossidanti, proteine, vitamine e minerali. E’ però molto energetico, con un tenore di calorie piuttosto elevato.
Ma il Durian è anche il frutto della felicità: ha una gran quantità di Triptofano, un elemento che si è dimostrato come un valido aiuto per persone ansiose, depresse, e per gli insonni; questo perchè il triptofano agisce aumentando i livelli di serotonina nel cervello, responsabile di emozioni positive come la sensazione di euforia.

  1. Noci di cocco

E’ ormai comunissimo anche in Italia, ma non poteva non far parte di questa Top10: questo frutto esotico ha un sacco di benefici per la salute.
L’acqua di cocco, oltre ad essere una fonte di acqua pulita utile contro la disidratazione, ha lo stesso particolare livello di equilibrio elettrolitico del sangue umano. Ecco perchè durante la Seconda Guerra Mondiale, nelle zone del Pacifico l’acqua di cocco è stata utilizzata come “medicina d’emergenza” per i feriti.
Infine l’acqua di cocco è un vero integratore di sali minerali, ottima per gli sportivi, addirittura meglio delle bevande isotoniche tanto reclamizzate, poiché contiene meno sali e zuccheri, ma più potassio. E, naturalmente, non dimentichiamoci del cocco come del nostro “amico delle vacanze”!